Vai ai contenuti

Documenti per l'ingresso in Egitto e nel Mar Rosso


Quali documenti sono necessari per l’ingresso in Egitto e nel Mar rosso?

Stai per prenotare la tua Vacanza in Egitto , Sharm , Marsa Alam , Cairo , Luxor , Marsa Matrouh. Hai un dubbio su quali documenti ti occorrano per poter entrare in Egitto nellle altre località del Mar Rosso? Se non hai ancora capito bene di quali documenti hai bisogno , di come funziona il visto egiziano o quell only Sharm, ecco un piccolo vademecum per potersi orientare tra le varie legislazioni


SHARM
Per entrare a Sharm el Sheikh il cittadino italiano può entrare sia con la Carta di identità, sia con il Passaporto.
Entrambi i documenti devono essere  validi ed avere una scadenza residua di 6 mesi dalla data di uscita dal paese.
Non da meno è importante controllare che il proprio documento sia  in buono stato di conservazione, ovvero che non presenti tagli significativi, abrasioni , foto sfocate o nastro adesivo.

Quali sono le differenze se entro con Carta Identità o Passaporto?
Chi viaggia con carta d’identità DEVE ricordare di portare con se  UNA ( ma meglio due) foto formato tessera necessarie per ottenere il visto* che si richiede alle locali Autorità di frontiera all’arrivo nel Paese (in mancanza delle foto NON viene rilasciato il visto di ingresso), si raccomanda pertanto di munirsi delle foto prima della partenza dall’Italia.
Per chi intendesse viaggiare con carta d’identità è importantissimo controllare che sia in corso di validità ma sopratutto:

Carta d’identità cartacea: deve essere in corso di validità naturale , ovvero non deve essere stata rinnovata con timbri e firma dell’addetto comunale.

Carta identià elettronica :deve essere in corso di validità naturale , ovvero non deve essere stata rinnovata con foglio separato per il rinnovo

Esempio



Chi Viaggia con il Passaporto DEVE prestare attenzione  alla sua validità ed allo stato di stato di conservazione dello stesso , oltre a dover controllare di avere pagine libere (almeno 2 ) per l’eventuale TIMBRO DEI VISTI di ingresso e di uscita

Importante sapere in tal caso che Il Visto Egiziano per Sharm NON E' OBBLIGATORIO in qualunque caso.

Infatti per coloro che stanno pensando di partire per il prossimo viaggio a Sharm el Sheikh è giusto sapere che è possibile richiedere il Visto ONLY SINAI (vedi Esempio ) in aeroporto a Sharm ( VALIDO SOLO  PER SHARM) da qualunque cittadino italiano, che intenda soggiornare per un periodo massimo di 14 giorni.

Questo tipo di Visto non consente di uscire al di fuori del territorio del Sinai

Nel Gennaio del 2020 le autorità egiziane per fare maggiore chiarezza hanno esposto all'arrivo dell'aeroporto di Sharm il seguente cartello informativo.

*Visto ONLY SINAI per  Sharm
Questa tipologia di visto per Sharm non è obbligatorio per chi si reca per Vacanza a Sharm, ed intendere restare nel Sinai .
Il Timbro only sinai è GRATUITO e viene apposto direttamente su una pagina del passaporto, o sul cartoncino separato, se si parte con carta d'identità, che viene rilasciato prima del controllo documenti.

Per esempio:
non si può andare al CAIRO, non si può andare a LUXOR, MA SI PUO‘ andare in tutte le località del SINAI compreso (RAS MOHAMED, DAHAB, SANTA CATERINA, ESCURSIONI IN BARCA).



Egitto e altre località del Mar Rosso
le Autorità di frontiera egiziane consentono l’ingresso nel Paese ( in tutto l’EGITTO ) con i seguenti documenti:
passaporto con validità residua di almeno sei mesi alla data di arrivo nel Paese;
– solo per turismo, carta d’identità cartacea o elettronica valida per l’espatrio con validità residua superiore ai sei mesi, accompagnata da due foto formato tessera necessarie per ottenere il visto che si richiede alle locali Autorità di frontiera all’arrivo nel Paese (in mancanza delle foto NON viene rilasciato il visto di ingresso), si raccomanda pertanto di munirsi delle foto prima della partenza dall’Italia.

Si segnala che le Autorità di frontiera egiziane NON consentono l’accesso nel Paese ai viaggiatori in possesso di carta di identità elettronica con certificato di proroga (cedolino cartaceo di proroga di validità del documento); ugualmente, la carta di identità cartacea con validità rinnovata mediante apposizione di timbro sul retro del documento NON è più accettata.
Si raccomanda in tal caso di utilizzare altro tipo di documento (passaporto), onde evitare il respingimento alla frontiera.

VISTO EGIZIANO  e VISTO TURISTICO  (vedi un esempio)
IL VISTO EGIZIANO  è un visto turistico temporaneo.
Si tratta di un adesivo che viene applicato su una pagina del passaporto, o su un apposito cartoncino che deve essere esibito congiuntamente alla carta di identità.  

Ha una validità di 28 giorni, costa 25 dollari (circa 22 euro) e viene venduto direttamente in aeroporto prima del controllo documenti e consente di fare tutto quello che può essere fatto con il VISTO TURISTICO, ma per un periodo di tempo limitato a 28 giorni.

E’ indispensabile apporre IL VISA sul PASSAPORTO se si vuole ottenere il VISTO TURISTICO ANNUALE E’ obbligatorio apporre IL VISA anche se si fa uno scalo al CAIRO:

Il VISTO TURISTICO può essere richiesto da un cittadino italiano che intende soggiornare in EGITTO per un periodo di tempo fino a un massimo di 1 anno.
Obbligatorio, da richiedere presso i Consolati e l’Ambasciata d’Egitto o solo in caso di turismo direttamente negli aeroporti .

IL VISTO TURISTICO consente di recarsi il tutto il paese,senza alcuna limitazione per l’intera durata del VISTO.

Congiuntamente al VISTO, è possibile chiedere il timbro MULTY RIENTRY che consente di uscire e entrare nel paese ogni volta lo si desideri.
In mancanza del MULTY RIENTRY, IL VISTO sarà annullato la prima volta che si uscirà dall’EGITTO..

Il visto turistico può essere richiesto anche prima della partenza con la procedura on-line. Il sito per richiedere l’E-Visa è il seguente: www.visa2egypt.gov.eg
Nel caso di ingresso in Egitto con la carta d’identità, il visto verrà apposto su un apposito tagliando da compilare all’arrivo, previa consegna di due foto tessera (che devono essere portate con sé dall’Italia).

INDICAZIONI SPECIFICHE PER TRANSITI ATTRAVERSO ALCUNI CONFINI EGIZIANI
Sudan
Si rende noto che al confine dell’Egitto con il Sudan, a sud del Paese, si riscontrano notevoli difficoltà nell’attraversamento della frontiera per chi viaggia con mezzi propri. Di solito le autorità egiziane di confine non consentono il superamento della frontiera via terra, ma solo via mare con l’utilizzo di appositi traghetti. Data l’arretratezza dei mezzi impiegati e la disorganizzazione del servizio, le attese dei viaggiatori per l’imbarco possono prolungarsi notevolmente (anche due – quattro settimane).
Striscia di Gaza
A causa del sopra citato deterioramento della situazione di sicurezza nel Sinai settentrionale (in particolare nell’area al confine con la Striscia di Gaza), dove sono in corso importanti operazioni militari per contrastare un’intensa attività terroristica, il Valico di Rafah è stato di fatto chiuso dalle Autorità Militari egiziane, salvo rare ed eccezionali occasioni, in genere non prevedibili.

Si sconsiglia l’ingresso – in modo assoluto e per qualsiasi ragione – nella Striscia attraverso il Valico di Rafah.
Infatti, le Autorità israeliane non permettono l’uscita da Gaza attraverso il valico di Erez a quanti siano entrati nella Striscia attraverso Rafah e tale eventualità limita fortemente l’efficacia di intervento per organizzare una evacuazione di emergenza dalla Striscia attraverso il valico di Erez.

Confini sud-occidentali
Si sconsigliano viaggi nel deserto, nella regione tra il Gebel Al Uweynat ed il Gilf El Kebir, nel sud ovest del Paese, ai confini con la Libia e con il Sudan, dove sono da tempo attivi gruppi di ribelli e di criminali comuni. Si segnala in particolare che, a seguito dei noti sviluppi in Libia, l’attraversamento del confine con quel Paese è fortemente sconsigliato.

Le Regole sopra indicate valgono per tutti i passeggeri italini minori compresi per i quali si rimanda alla norma “Documenti per viaggi all’estero di minori”
Newsletter
Posso partire per L'Egitto, Sharm ed il mar rosso ?
E' la domanda che sentiamo più spesso oramai da Marzo in avanti, ed è sempre più la confusione tra i turisti italiani in partenza per L'egitto.
Pubblicato da Viaggio a Sharm - 19/10/2020
Nuove scoperte in Egitto
Egitto: 27 sono i sarcofagi ritrovati dagli archeologi nella necropoli di Saqqara. Da 2500 anni ritrovati intatti.
Pubblicato da Viaggio a Sharm - 6/10/2020
Napoli e gli egizi
La cultura egizia a Napoli: la sezione egizia, il tempio di Iside e il culto di Isis lactans.

Un Tour per gli amanti del Egitto e non solo.
Pubblicato da Viaggio a Sharm - 30/9/2020
L'Egitto punterà sull'eco-turismo
Egitto ed Eco turismo una nuova frontiera del Turismo che si apre al Ecoturismo.
Pubblicato da Viaggio a Sharm - 27/9/2020
Natale e Capodanno a Sharm - da Napoli
Sarà un Natale e Capodanno con tanta voglia di serentià e sicurezza e le proposte di viaggio in Egitto e nel Mar Rosso
Pubblicato da Viaggio a Sharm - 25/9/2020
Torna ai contenuti