Vai ai contenuti

Posso partire per L'Egitto, Sharm ed il mar rosso ?

Offerte di Viaggio a Sharm - Il tuo Viaggio a Sharm e nel Mar rosso
Pubblicato da Viaggio a Sharm in Informazioni Egitto - Covid19 · 19 Ottobre 2020
Tags: EntrareinEgittoCoronavirusEgittoViaggiareinegitto
Da Oramai 8 mesi la domanda che vi viene rivolta più spesso è :

" Posso Partire per L'Egitto ?

Domanda alla quale vorremmo rispondere da consulenti di viaggio consigliandovi il villaggio migliore , la località più vicina alle tue esigenze. Risposte alle quali spesso non ci arriviamo neanche dovendo prima di tutto affrontare temi ben diversi in questo periodo storico .

Procedure di ingresso egiziane , le norme sanitarie , i DPCM che di susseguono e l'accavallamento delle norme italiane ed egiziane che spesso non sono semplicemente complementari.

Insomma , tra un marasma di norme ,  la ripresa del turismo in Egitto , rallenta e non si intravedono spiragli di aperture.

Ma facciamo un po di chiarezza ad oggi 19/10/2020 :

Posso Partire per L'Egitto ? NI, Ma ...
 Le frontiere egiziane secondo il DPCM del 13 ottobre 2020 disciplina gli spostamenti da/per l’estero dal 14 ottobre non inserisce l'Egitto all'interno dell'elenco dei paesi nei quali non è possibile recarsi lo considera ( elenco E  resto del Mondo ) in una più generale norma per la quale" ...
gli spostamenti da / per il resto del mondo (vale a dire tutti gli Stati e Territori non espressamente menzionati in altri elenchi) sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni, quali: lavoro, motivi di salute o di studio , assoluta urgenza, rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Non sono quindi consentiti spostamenti per turismo. "

e si aggiunge

"All'ingresso / rientro in Italia da questi Paesi, è necessario compilare un ' autodichiarazionenella quale si deve indicare la motivazione che consente / il rientro. L'autodichiarazione va mostrata a chiunque sia preposto ad effettuare i controlli. È opportuno essere pronti a mostrare eventuale documentazione di supporto ea rispondere a eventuali domande da parte del personale preposto ai controlli. Si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato (è consentito il transito aeroportuale, senza uscire dalle zone dedicate dell'aerostazione). È inoltre necessario sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 14 giorni ."

Cosa Ben diversa invece è la normativa Egiziana per la quale a partire da 1 settembre 2020
i cittadini stranieri ed egiziani intenzionati a recarsi in Egitto dovranno dotarsi di un certificato di test PCR (tampone) negativo al COVID-19 effettuato entro le 72 ore precedenti all’orario previsto di partenza del volo.

Il certificato per essere accettato deve rispondere ai seguenti requisiti:
  • deve includere la data e l’ora del prelievo che faranno fede per il conteggio delle 72 ore;
  • deve essere rilasciato da un laboratorio autorizzato nel Paese di provenienza e riportarne il timbro. Non deve contenere abrasioni, cancellazioni o aggiunte;
  • deve menzionare il tipo di campione preso per l’analisi;
  • deve indicare che la tipologia di analisi effettuata è RT – PCR;
  • deve essere redatto in lingua inglese o araba

La compagnia aerea è responsabile per il controllo dei certificati, che effettua già al momento del check in e può quindi rifiutare l’imbarco, qualora i medesimi certificati non rispondano ai requisiti stabiliti dalle autorità egiziane. I bambini al di sotto sei 6 anni sono esclusi da tale obbligo.

I passeggeri che atterrano negli aeroporti di Hurgada, Marsa Alam, Sharm El-Sheikh e Taba, qualora sprovvisti di certificato, potranno effettuare il tampone all’arrivo in aeroporto.

Questa dualità di procedure è dettata dal Fatto che in Egitto come probabilmente molti voi sanno è presente e tornato un turismo dal Regno unito e dal Ucraina , proprio perchè le norme e regole tra questi paesi permettono i viaggi.

In italia invece al momento seppur siano ripresi alcuni voli internazioni su il Cairo o è possibile via Istanbul o altri aeroportoi internazionali arrivare nelle destinazioni nel Mar rosso , chi si appresta a partire deve essere cosciente che se non ha alcuna motivazione valida per la partenza ( ma viaggia per turismo ) potrebbe non essere imbarcato.
L'elusione delle norme , ci rendiamo conto , non è così complicata con i voli di linea e con gli scali.

La situazione del Mar Rosso con i voli charter invece proprio oggi si complica ancora di più con la ulteriore
proroga al 17 Dicembre 2020 della ripartenza dei voli charter dall' italia

Ci auguriamo che questa possa essere l'ultima proroga e che seppur ad oggi la situazione sanitaria sembra in una nuova evoluzione si possa trovare la quadra di un cerchio tra sintomatologia , cause , effetti e la tanta voglia di viaggiare per la quale si possano attivare corridoi turistici per L'egitto utili a far si che si possa ritornare in serenità e sicurezza in Egitto e sul Mar rosso ... ed affinchè alla prossima domanda: "Posso partire per L'Egitto?" la risposta sia un chiaro e trasparente , rassicurante "SI"


UTILITA'

SCARICA QUI:

- AUTODICHIARAZIONE IN CASO DI ENTRATA IN ITALIA DALL’ESTERO: MODELLO

- NORMATIVA ANTI-COVID PER RIENTRO DALL’ESTERO: ALLEGATO ALL’AUTODICHIARAZIONE



Torna ai contenuti